10 domande da fare prima di ingaggiare un web designer

10 domande da fare prima di ingaggiare un web designer Marco Bellu https://www.marcobellu.it/author/marco/

Se stai prendendo in considerazione l’idea di ingaggiare qualcuno per sviluppare il tuo sito web aziendale questo articolo è per te.
Qui trovi alcune delle domande più importanti che dovresti porre ad un web designer per capire se è la persona (o l’azienda) giusta per la tua esigenza.

Il pezzo è ispirato (ed in parte tradotto) da un articolo in lingua inglese comparso su http://webchameleon.com. In realtà l’ho modificato un bel po’ per adattarlo  alla realtà italiana e ho inserito il disclaimer qui sotto:

Per essere chiari: Io realizzo siti web (e li vendo naturalmente) per cui ho naturalmente un interesse personale riguardo a questo argomento, molto spesso incontro aziende che cercano un web designer e naturalmente vorrei che qualcuna di loro scegliesse me.




Con una enorme offerta di web agency e web designer e una estrema variabilità nei prezzi non è sempre semplice confrontare i fornitori e scegliere quello giusto per le necessità della tua attività e stranamente ho notato che spesso le persone non fanno le domande più importanti, quelle che ti fanno capire davvero se l’azienda che hai di fronte sarà in grado di consegnarti un sito accattivante, che funziona come dovrebbe e che rappresenta la tua attività in maniera professionale.

Prima di ogni altra domanda inoltre, sarabbe utile chiedere al web designer quele sia il suo approccio nei contronti della usabilità.
Perchè questa più di ogni altra domanda ti fa capire al volo se hai a che fare con un web designer con esperienza o con un principiante, questo perchè al di la delle convinzioni che tu possa avere è il visitatore che comanda e che decreta il successo o meno di un sito e in gran parte questo deriva dalla sua usabilità.


La risposta migliore sarebbe:
“l’utente è al primo posto nello studio di un sito, l’intento è quello di far si che trovi piacevole usarlo e che il sito diventi per lui il punto di riferimento del settore.”

Dopo questa prima domanda diciamo inizale, si entra nel dettaglio con le altre:

1Posso vedere degli esempi di come funzionano i tuoi siti?
Chiedi al web designer di mostrarti alcuni esempi di siti che ha creato in una fascia di prezzo simile a quella del tuo budget. Assicurati che ti piaccia come lavora ed è probabile che il tuo nuovo sito sarà simile almeno nello stile a ciò che a lui fa volentieri. Passa poi al livello successivo e contatta alcuni dei suoi clienti per sapere se si sono trovati bene, se sono soddisfatti del risultato finale e quanto tempo ha richiesto l’operazione.

2Chi gestirà il progetto e chi farà il lavoro tecnico?
A seconda dell’agenzia con la quale stai trattando, potresti avere una persona che si occupa di tutto, oppure potrebbe trattarsi di un venditore con il quale tu hai il contatto e dietro le quinte poi c’è una squadra di persone che coinvolte nel progetto. Questa può includere graphic designer, programmatori e copywriters, Hai bisogno di sapere: Chi è il mio referente? È qualcuno con cui posso facilmente entrare in contatto e comunicare? Si tratta di un tecnico o è qualcun altro che si prende carico delle questioni tecniche? È importante per te relazionarti con le persone chiave, quelle che realmente prendono le decisioni riguardo il tuo progetto in modo da poter comunicare con loro direttamente.

3Che succede se non mi piace il progetto iniziale?
È importante sapere quante volte si può modificare una bozza rispetto alla proposta iniziale. Alcune aziende offrono illimitate possibilità finche tu non sei soddisfatto, altri ti faranno pagare se tu non accetti una delle prime tre o pquattro bozze proposte e vorrai ulteriori modifiche. Tieni presente che se hai trovato un web designer del quale ti piacciono i lavori, è molto probabile che lui ti proporrà qualcosa che ti soddisfa fin dalle prime proposte. Ti ha mostrato il suo processo creativo così e tu ti puoi già aspettare di essere soddisfatto del progetto finale, dei colori, font e immagini. Idealmente in quel caso dovresti avere una idea piuttosto precisa del risultato finale ben prima che cominci la lavorazione.

4E riguardo i contenuti?
Molti web designer (e molti clienti) si concentrano sul progetto grafico del sito e poi si dimenticano dei contenuti, fino alla fine del progetto. Questo solitamente è un errore costoso! Un sito di successo è un sito che comunica in maniera efficace i suoi contenuti. Le parole sul tuo sito web hanno il potere di portarlo al successo oppure al fallimento. I contenuti hanno bisogno di un po’ di pianificazione per far si che il visitatore abbia le informazioni di cui necessita, è questo che converte i visitatori in clienti e che sarà ottimale per i motori di ricerca (vedi la domanda n° 9 per ulteriori considerazioni riguardo alla SEO ). Pianificare il contenuto del tuo sito nelle prime fasi del progetto è vitale per far si che il sito sia progettato in relazione a ciò di cui parla.

5 Come saranno gestite eventuali modifiche finali?
Chiedi al progettista quali modalità hanno preso in considerazione per la risoluzione di eventuali problematiche o cambiamenti dell’ultima ora quando il sito è finito. Alcuni designer fatturano per ogni singolo cambiamento o aggiornamento dopo la conclusione del lavoro, altri invece consentono un certo numero di ore o di modifiche senza costi. Assicurati che questo sia ben chiarito prima, così che eventualmente possano essere fatte tutte le modifiche prima che il sito vada online. E questo ci posta alla domanda che viene posta con maggiore frequenza …

6 Quanto costerà il progetto?
Sebbene avere un sito molto bello sia ovviamente importante per qualunque imprenditore, il costo gioca comunque un ruolo importante nella scelta del web designer. La verità è che i siti web hanno un prezzo che può variare da poche centinaia di Euro fino a 10.000 € e anche oltre pur restando nell’ambito di PMI. A mio avviso l’investimento medio per realizzare il sito di una piccola impresa dovrebbe aggirarsi tra i 1.000 e i 2.500 Euro. Posso esserci poi notevoli differenze da queste cifre se abbiamo molta grafica e magari servizi fotografici professionali oppure e-commerce, booking online e altre funzionalità particolari. In ogno caso parlo della prima realizzazione che si fa una sola volta in un arco di tre, quattro o cinque anni o anche più, NON ogni anno.

7 Come posso fare modifiche al sito in futuro?
Assicurati che il processo di aggiornamento si pratico e semplice. Ti verrà fornito un Gestore di Contenuti (CMS) così che tu possa fare gli aggiornamenti in autonomia? O avrai bisogno di pagare qualcuno che poi faccia gli aggiornamenti per te? Questo è di fondamentale importanza, perché se vuoi fare un semplice cambiamento a qualcosa come un numero di telefono, un indirizzo o anche un prezzo hai necessità di sapere se lo puoi fare tu o invece dovrai pagare per questo.

8Quanto tempo ci vorrà per costruire e lanciare il mio nuovo sito?
Ogni progetto ha bisogno di un orizzonte temporale realistico. Sulla base degli accordi di progetto, il tuo progettista dovrebbe essere in grado di dirti quanto tempo ci vorrà a completare il sito. Assicurati di sapere che cosa ci si aspetta da te durante il processo, (es foto, testi, schede prodotto) così che tu possa rispondere rapidamente. Inoltre vedi di chiarire bene cosa succede se il completamento del sito impiega più tempo del previsto.

9 Cosa farete affinche il mio sito sia ‘search engine friendly’?
Far si che il tuo sito sia ben indicizzato e posizionato nel listato dei motori di ricerca come Google è un grande tema ed è molto importante. Il tuo sito deve essere avere una struttura ed un codice idoneo ad essere ben indicizzato dai motori di ricerca. Il tuo web designer non è necessariamente responsabile per ogni aspetto della (SEO) ma è importante che ne sia a conoscenza e sfortunatamente non tutti i web designer lo sono. Tieni a mente che a meno che tu non lo stia ingaggiando per questo, non è responsabile per i risultati della ricerca sui motori o per l’andamento del lavoro di SEO che è richiesto per restare al top dei risultati sui motori di ricerca. Assicurati di capire cosa farà per quanto riguarda la SEO strategy e cosa dovrai fare tu in prima persona per gestire la cosa (come assumere specialisti SEO per esempio).

10 Il domino e l’hosting saranno registrati a mio nome?
Assicurati che il tuo dominio e l’hosting siano registrati a tuo nome e non con il nome dell’agenzia che realizzerà il sito. Con il dominio a tuo nome tu potresti anche essere in grado di fare da solo e al limite far fare solo interventi di dettaglio al tuo web designer. Riguardo l’hosting del tuo sito (cioè dove i file sono in realtà mantenuti), il tuo web designer potrebbe gestirli presso la tua stessa azienda oppure aiutarti a collocarli presso un fornitore esterno. Spostare successivamente la proprietà di un dominio o l’hosting in un secondo momento potrebbe essere problematico, specialmente se nel frattempo il tuo web designer ha cambiato lavoro da un paio di anni e si dedica ad altre attività. altre motivazioni le trovi qui

Sfortunatamente, ci sono molti cosiddetti esperti in giro ed è un settore che cresce di giorno in giorno. Non tutti i web designer e non tutte le agenzie sono uguali ecco perché conviene avere qualche conoscenza di base prima di avvicinarsi a questo mercato. Informati, chiedi referenze a fai molte domande prima di prendere una decisione.

Se hai trovato utile questo articolo segui la mia fanpage e magari metti pure un tuo commento, e se pensi poi che possa essere utile a qualche imprenditore che conosci condividilo.

Condividi:

Contattami