Mamuthoneddos vanno in città…

Mamuthoneddos vanno in città… Marco Bellu https://www.marcobellu.it/author/marco/

Queste due foto le scattai per gioco l’anno scorso, a fine estate, le avevo intitolate “Mamuthoneddos vanno in città” e le feci vedere a Sara Muggittu la creatrice di questi simpaticissimi pupazzetti, le intitolai “S’Istrada Longa” ed “Hei! Dici a me?

A Sara piacquero tantissimo ma, rimasero nel cassetto. Fin’ora.

Il Mamuthoneddo di queste foto è un dei primi che Sara ha creato lo potete vedere anche sul sito www.mamuthoneddos.it e se si guarda bene si possono intravedere le sue impronte digitali: un oggetto unico ed esclusivo. Fin’ora

Perché le tiro fuori adesso, dopo tanto tempo?

Perché una persona che crede di essere furba sta pubblicizzando e promuovendo degli oggetti che non sono realizzati a Mamoiada che assomigliano molto, troppo direi, ai Mamuthoneddos di Sara,  e poi li ha messi in vendita in Paese. Si proprio così, a Mamoiada, senza un briciolo di vergogna.

Quello che forse questa “signora” non sa è che I Mamuthoneddos di Sara Muggittu, sono fatti interamente a mano uno per uno, li troviamo solo da Saraservizi il suo laboratorio e c’è il timbro di Sara che firma una per una anche le scatoline che li proteggono.

Tutto il resto sono imitazioni, povere e fatte in serie.

Non solo, ma in paese si dice che poi li venda a caro prezzo e che li abbia proposti addirittura al Museo della Maschera Mediterranea anche se a quest’ultima cosa non credo perché so che il museo è una istituzione troppo seria per fare uno scivolone simile.

Come se a Mamoiada una bancarella di vucumprà vendesse sul marciapiede di fronte ad un Artigiano Intagliatore Mascheraio,  la maschera del Mamuthone ma fatta di plastica o di gesso e realizzata in Cina.

Questa signora, anziché rivolgersi a Sara come sarebbe stato logico visto che sono compaesane e che Sara gestisce anche il sito della sua attività, ha preferito rivolgersi a qualcuno di fuori e fare in serie ciò che prima era unico e irripetibile.

Quello che non si capisce è se una cosa del genere è stata fata per cattiveria o stupidità, dal momento che tutti sanno che i Mamuthoneddos sono una creazione di Sara Muggittu.

Queste ed altre foto le vedremo a breve anche su www.mamarua.it l’unico sito oltre a quello di Sara dove si potranno acquistare i Mamuthoneddos di Sara Muggittu e da li si apprestano ad invadere il mondo…

Alla faccia dei furbi e dei copioni.

Condividi:

Contattami